“A Matteo Salvini dico: esci da questa alleanza innaturale con i 5 Stelle e torna con il centrodestra, che vinciamo insieme. Il Paese non può più aspettare”. Maria Stella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervistata da Il Tempo si è rivolta direttamente al leader del Carroccio e ministro dell’Interno e ha chiesto di ricomporre la coalizione. “Noi crediamo”, ha detto, “che quella formula con cui governiamo con la Lega regioni e comuni sia garanzia di buona politica e di buon governo. Chiediamo a Salvini di uscire da un’alleanza innaturale, da quello che riteniamo un governo di emergenza dove le risposte stentano ad emergere. E quando ci sono, sono sbagliate: penso al primo decreto Di Maio sul lavoro, preso malissimo da imprenditori e artigiani che sono la base del centrodestra, per arrivare poi al tema dell’Iva, della Tav e al resto. Fanno una gran fatica a dare le risposte giuste, e io chiedo a Salvini di uscire e tornare nel centrodestra”.

L’uscita della capogruppo forzista alla Camera segue la solidarietà del leader azzurro Silvio Berlusconi nei confronti di Matteo Salvini dopo essere stato inquisito dalla procura di Agrigento in relazione ai fatti della nave Diciotti. Ma sintomatica la risposta del Segretario della Lega che ringrazia, ma aggiunge: “Mi dispiace solo che il suo partito [Forza Italia n.d.r.] è schiacciato troppo sulle posizioni del Partito democratico, e questo è un problema”.

E’ chiara l’ennesima offerta di collaborazione di Forza Italia dopo l’annunciata corsa solitaria della Lega alle prossime elezioni regionali che si terranno in Abruzzo. E probabilmente tale posizione potrebbe ripetersi per le altre elezioni regionali autunnali quelle del Trentino-Alto adige e del Molise. Un’offerta che cerca di tenere stretto un alleato, la Lega, sempre più prevalente in termini elettorali e sempre più coinvolto nell’azione di governo con il Movimento 5 Stelle.

Lega e Forza Italia, se sul territorio continuano ad amministrare insieme, a livello nazionale sono divisi tra governo e opposizione. Una situazione che per alcuni è destinata ad essere temporanea, ma che per altri potrebbe durare ancora a lungo (soprattutto alla luce dell’aumento dei consensi del Carroccio). A inizio agosto ad esempio ha fatto discutere l’annuncio della Lega di correre da sola alle Regionali in Abruzzo. Oggi, dopo settimane di silenzio sul tema, è intervenuta la Gelmini: “Più il tempo passa”, ha detto, “e più il rischio che una alleanza gialloverde da d’emergenza e innaturale diventi sistemica ci può essere ma questo, le ripeto, andrebbe chiesto a Salvini. Per Forza Italia l`unica alternativa credibile alle chiacchiere Pd ed ai 5 Stelle è l’alleanza di centrodestra. A Salvini dico: esci da questa alleanza innaturale con i 5 Stelle e torna con il centrodestra, che vinciamo insieme. Il Paese non può più aspettare”.

Ecco dunque che Forza Italia teme l’annessione di fatto da parte della Lega di tutto lo spazio elettorale del centrodestra riducendo alla marginalità non solo il partito azzurro, ma anche Fratelli d’Italia. L’appello dell’On. Gelmini, inoltre, evidenzia una grossolana mancanza. Non vi è alcun riferimento ad una autocritica, non si legge alcuna iniziativa, seppur timida di rinnovamento e di nuova leadership. Sembra più l’appello di un gruppo dirigente che costituisce il cerchio magico del vecchio leader, che si rende conto del tramonto del movimento politico e che cerca uno spazio nella terza repubblica.

Fonte: ilfattoquotidiano.it (qui). Commento di Massimo Gelmini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.