163633972-d500b81c-9f8b-401f-a611-fe69c2b8aa94.jpg
Bossi e Pivetti

Era il 15 settembre 1996 quando, nel corso di una manifestazione a Venezia, l’allora Segretario della Lega Nord Umberto Bossi proclamò l’indipendenza della Repubblica Federale della Padania e l’indizione di un referendum per sancirne l’indipendenza dallo Stato italiano.

northern-league-supporters-cheer-during-117027375.jpgNel maggio dell’anno seguente venne organizzato il referendum per l’indipendenza della Padania al quale parteciparono quasi 5 milioni di persone al quale il sì vinse con il 97% dei voti. L’indipendenza non fu, ovviamente, mai riconosciuta da alcuno Stato o movimento fatta eccezione per la Lega dei Ticinesi, partito politico svizzero che condivide gran parte delle ideologie del Carroccio.

In seguito alla dichiarazione d’indipendenza furono avviate inchieste giudiziarie a Venezia, Torino, Mantova e Pordenone per attentato all’unità dello Stato e ci furono scontri tra militanti della Lega Nord e forze dell’ordine a Milano.

Nello stesso 1997 si tennero le elezioni per il Governo provvisorio della Repubblica Federale della Padania e per il suo Parlamento, il Parlamento del Nord con sede a Villa Bonin Maestrallo a Vicenza. Il Governo, con sede a Venezia, verrà guidato per il suo primo anno di vita da Giancarlo Pagliarini che oggi ha lasciato il movimento. Al Parlamento del Nord viene eletto, tra gli altri, anche Matteo Salvini, candidatosi per i Comunisti Padani.

Nonostante la dichiarazione d’indipendenza non abbia, come prevedibile, portato a una vera secessione, la Lega Nord continua a promuovere attivamente una concezione della Padania come un’entità politica indipendente. Sono state create e mantenute strutture e organi politici che rappresentino le Nazioni padane e vengono promosse iniziative sportive e sociali a carattere indipendentista.

La Padania possiede una capitale, una bandiera, un inno, una Guardia Nazionale e addirittura un proprio ente sportivo. Esistono anche un quotidiano (La Padania), un settimanale (Il Sole delle Alpi), una radio (Radio Padania Libera) e una emittente televisiva (TelePaldania).

La nazionale di calcio padana, non riconosciuta da altri paesi, ha al suo attivo tre VIVA World Cup, la coppa del mondo delle nazioni senza Stato. Ogni anno vengono inoltre organizzati il concorso di bellezza di Miss Padania e il Giro di Padania.

Da quando Matteo Salvini è stato eletto segretario della Lega Nord, l’indipendentismo padano è stato accantonato anche se i desideri secessionisti non sono spariti ma incanalati nei movimenti indipendentisti delle singole Regioni, soprattutto Veneto e Lombardia.

La semina delle parole come autonomia, indipendenza, federalismo sono state la base per l’indizione dei referendum consultivi sull’autonomia che si sono svolti in Veneto e Lombardia.

Segno che le istanze federaliste sono tutt’altro che accantonate nel processo di riforma della repubblica italiana. Se la Lega di Bossi cesserà la sua attività per le note inchieste giudiziarie relative ai fondi “distratti”, la Lega di Salvini, che presto potrà essere espressione di un nuovo soggetto politico, continerà la tradizione autonomista e federalista seppur in una quadro nazionale, mentre i tanti movimenti territoriali sparsi tra il piemonte ed il veneto continueranno le battaglie più radicali dei principi fondamentali dell’autodeterminazione dei popoli.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.