A 30 giorni dallo scoppio della epidemia di polmonite che sta interessando la Bassa bresciana, la giornata di oggi potrebbe offrire qualche elemento in più rispetto alle presunte cause.

Nel pomeriggio, infatti, sono attesi gli esiti degli ulteriori approfondimenti condotti da Ats Brescia sulle torri di raffreddamento di due delle tre aziende nelle quali un primo esame aveva attestato la presenza di legionella. Per laCartiera di Montichiarii riscontri successivi hanno dato esito negativo: per questo diventa ora determinante capire se le altre due imprese – rispettivamente di Calvisano e Carpenedolo – sono effettivamente da considerare potenziali sorgenti del batterio o meno.

Intanto però ad Ats Brescia si percorre una nuova ipotesi: quella secondo cui accanto alla legionella potrebbe esserci un secondo batterio. Questo alla luce del fatto che solo in 45 casi dei quasi 500 censiti dal 6 settembre è stata riscontrata una positività alla legionella. Nelle scorse ore sono stati 13 i nuovi accessi al pronto soccorso dei presidi ospedalieri per sospetta polmonite, e in 8 casi è seguito il ricovero in ospedale. Al momento così il numero dei degenti è complessivamente di 116.

Nel frattempo, sabato è stata eseguita all’ospedale di Manerbio l’autopsia di un neonatodi una famiglia di Ghedi deceduto subito dopo la nascita per una crisi respiratoria. Un’autopsia voluta in autotutela dallo stesso presidio ospedaliero, stante anche la concomitanza dell’epidemia nella Bassa. Al momento si attendono ulteriori riscontri diagnostici sulle cause della morte, ma l’Asst del Garda, da cui l’ospedale di Manerbio dipende, esclude in maniera assoluta che il decesso del piccolo possa essere dipeso da polmonite o da contagio da legionella.

Fonte: giornaledibrescia.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.