Le perplessità del Colle sul deficit imposto dalla manovra: “Conti pubblici solidi indispensabili per il futuro dei giovani”.

“Avere conti pubblici solidi e in ordine è una condizione indispensabile di sicurezza sociale, soprattutto per i giovani e per il loro futuro”. Lo afferma il Presidente Sergio Mattarella, in occasione dell’incontro con i partecipanti all’iniziativa “Viaggio in bicicletta intorno ai 70 anni della Costituzione Italiana”.

La Costituzione “rappresenta la base e la garanzia della nostra libertà, della nostra democrazia” e all’articolo 97 “dispone che occorre assicurare l’equilibrio di bilancio e la sostenibilità del debito pubblico. Questo per tutelare i risparmi dei nostri concittadini, le risorse per le famiglie e per le imprese, per difendere le pensioni, per rendere possibili interventi sociali concreti ed efficaci”.

Ma il presidente dimentica l’art. 1 che recita: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.”

Il primo articolo che non può essere subordinato logicamente al 97esimo.

A replicare al Capo dello Stato ci ha pensato direttamente il ministro dell’Interno Matteo Salvini: “La Costituzione non impedisce un cambio rotta coraggioso” – Non si è fatta attendere la risposta del governo alle parole di Mattarella. A difendere la Manovra è “sceso in campo” Matteo Salvini. “La Costituzione impedisce forse di cambiare la legge Fornero, di ridurre le tasse alle Partite Iva e alle imprese, di aumentare le pensioni di invalidità, di assumere migliaia di poliziotti, carabinieri e pompieri, di aiutare i giovani a trovare un lavoro? Non mi pare”, ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno.

Salvini: “Mattarella stia tranquillo, Manovra equilibrata” – “Stia tranquillo il Presidente, dopo anni di Manovre economiche imposte dall’Europa che hanno fatto esplodere il debito pubblico (giunto ai suoi massimi storici) finalmente si cambia rotta e si scommette sul futuro e sulla crescita. Con equilibrio, con orgoglio e con coraggio. Prima gli Italiani, si passa dalle parole ai fatti”, ha quindi aggiunto.

Salvini: “Di Bruxelles me ne frego” – Salvini è poi passatto all’attacco della Ue, spiegando che quella su cui lavora il governo “è una Manovra che investe su coloro che soldi non ne hanno: pensionati, giovani disoccupati. Se a Bruxelles mi dicono che non lo posso fare me ne frego e lo faccio lo stesso”.

Fonte: huffingtonpost.it (qui) e tgcom24.mediaset.it (qui).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...